La nostra comunità parrocchiale.

Iniziamo il nuovo anno con un gesto di fraternità e di condivisione. La famiglia parrocchiale, infatti, offre un pranzo ai poveri del nostro quartiere. I poveri che hanno accettato l’invito sono circa centoventi. Molti volontari già si sono messi a disposizione per i vari servizi. Ringrazio il Signore per tanta generosità. Veramente quando si tratta di aiutare il prossimo i cristiani della nostra comunità non se lo fanno dire due volte. Ciò è bellissimo e commuove.
Nella nostra comunità parrocchiale abbiamo tre perle preziosissime che dobbiamo custodire e far crescere: il catechismo, la caritas e l’oratorio francescano. Tre perle che rendono la nostra vita cristiana bella e accattivante. Con il catechismo annunciamo il Signore Gesù agli adolescenti, con la caritas lo accogliamo e lo serviamo nei bisognosi, con l’oratorio francescano condividiamo momenti di gioia e lo facciamo crescere nel cuore di tanti bambini del nostro territorio. Queste tre attività pastorali, affidate ai laici e da essi gestite, già sarebbero sufficienti per delineare la vitalità della comunità parrocchiale di San Corrado Confalonieri. Tuttavia sentiamo la necessità spirituale ed evangelica di andare oltre. Se il Signore ci aiuta, incrementeremo la pastorale familiare alla quale dobbiamo dare importanza perché tutti sappiamo quanto è preziosa la famiglia agli occhi del nostro Creatore e Padre. Nel nostro tempo, in cui tutto sembra remare contro, Papa Francesco ci esorta e ci spinge a dedicare l’attenzione pastorale verso la famiglia e verso tutte le coppie. Il Santo Padre ha scritto quella bellissima esortazione apostolica, Amoris Laetitia, nella quale, canta, loda e benedice Dio per questo dono molto prezioso ai suoi occhi e importante per ogni uomo. Ma nella nostra parrocchia sono ugualmente vive e operose altre realtà ecclesiali che rendono bella la comunità ecclesiale. Abbiamo l’Ordine Francescano Secolare, che ogni anno aggiunge alla fraternità nuovi fratelli e sorelle; ci sono i movimenti del Cursillo e del Rinnovamento nello Spirito Santo; la confraternita del Santissimo Crocifisso, la Fraternità delle sorelle di Santa Elisabetta, che accoglie donne sole desiderose di consacrarsi al Signore; c’è il gruppo di preghiera “Figli di Maria” i cui membri si dedicano alla preghiera per le necessità dei fratelli; in germoglio ci sono anche dei mini-gruppi di bambini sui quali bisogna puntare confidando sempre nell’aiuto del Signore che affligge, ma non abbandona.

Il Parroco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*